giovedì 14 aprile 2016

UN VESCOVO CORAGGIOSO


”Temo che tra dieci anni o meno in Europa diventeremo tutti musulmani per via demografica. 

Loro fanno sei o sette figli, in Europa abbiamo un tasso di natalità pari a zero o quasi, l’ Europa è pagana e viviamo come se Dio non esistesse rinunciando a manifestare pubblicamente la nostra fede della quale pare che ora ci vergogniamo. Mi pongo una domanda: la cattolicità esiste ancora?...

Pare che abbiamo smarrito il senso cattolico della vita.

Per fermare l’Islam che è una minaccia, dovremmo tutti ricordare quel glorioso spirito di Lepanto e di Vienna che ci permise di salvare l’ Occidente grazie a Maria e al Rosario e noi siamo qui a cercare un dialogo impossibile e velleitario con chi ci vuole sottomettere perché ci reputa infedeli.

L’ Islam si basa sul Corano che predica la sottomissione degli infedeli. Io non voglio morire islamico e sostengo che tutti noi credenti dovremmo impugnare la spada della fede e della verità. L’Islam è violento perché tale lo è il Corano, finiamola con la credenza dell’ Islam moderato”.


Mons. Carlo Liberati, Arcivescovo di Pompei