mercoledì 22 maggio 2013

RIFLESSIONI SU " GLI EBREI IN ITALIA " DI PAOLO ORANO, ORA RIEDITO DOPO 70 ANNI ( EDIZIONI DELLA LANTERNA)

 
Su “Gli ebrei in italia” di Paolo Orano.


Dalla fine della seconda guerra mondiale abbiamo sempre sentito parlare degli ebrei solo come “vittime del razzismo”, quanti piagnistei: l’Olocausto! La persecuzione! I nazisti! Poveri Giudei!
Quello che non si dice, ma che è ovvio a chi vuole vedere la realtà, è che gli ebrei sono stati il popolo più esclusivista e razzista della storia e che il razzismo “nazi-fascista” non è stata altro che una reazione alla volontà di “non-assimilazione” degli ebrei stessi nel corpo  nazionale.

Paolo Orano nel suo libro lo illustra chiaramente, e non si tratta di un libro di banale “polemica antisemita”, anzi, Orano – con uno sguardo davvero cattolico e di esperto giornalista - più volte nel libro cerca di lanciare degli “appelli” agli ebrei d’Italia affinché si distanzino dall’atteggiamento antifascista – e quindi anti-italiano – che contraddistingueva le due maggiori correnti dell’ebraismo: Sionismo e Marxismo, che perturbavano l’Europa con l’obbiettivo di assecondare gli obbiettivi a lungo termine dell’internazionale ebraica.

Leggendo il libro ci si rende conto di come siano stati gli ebrei stessi a “fomentare” l’ostilità contro di loro, volendo essere prima di tutto “ebrei” e poi(forse) “italiani” “tedeschi” ecc.: lavorare come comunità, a scapito della comunità ospitante.
Questo atteggiamento per uno stato totalitario e veramente nazionalista, chiaramente, non poteva essere accettato…

Il libro di Orano si avvale anche di citazioni molto autorevoli, come quella dell’ebreo Bernard Lazare, e disamina tutte le problematiche che vi erano tra ebrei e italiani, o meglio, tra ebrei e Europei, negli anni del secondo conflitto mondiale, e che condussero alla “campagna razzista” del ‘38.

Questo libro, nonostante sia vecchio di 70 anni, sottolinea un aspetto ancora oggi fondamentale, la sua lettura è obbligata per chi voglia comprendere appieno la natura razzista di Israele, non solo in Palestina, ma in tutte le realtà in cui si trovino ebrei, i quali, tendono a formare un clan razzisticamente chiuso che lavora per i propri interessi a scapito della popolazione autoctona.


(Nella foto l’auto-ghetto ebraico in palestina)

Questa tendenza ebraica all’esclusivismo permane ancora oggi in Italia e in Europa, la testimonianza più evidente di questo atteggiamento giudaico è il Parlamento ebraico Europeo, un parlamento “Jew-only” riservato al “popolo eletto”: pensate, una comunità così piccola è riuscita a ottenere – nell’Europa del “siamo-tutti-uguali” - un parlamento in Apartheid, rispetto ai non-ebrei, cos’è questo  se non la più alta manifestazione, esistente oggi, del razzismo giudaico? Della supremazia ebrea sui poveri pecoroni non-ebrei “tutti uguali”, sì, proprio come gli scarafaggi?! Andatevi a leggere sul sito della comunità ebraica di Roma, gli strali contro “i matrimoni misti”, leggetevi i bandi per le mansioni nelle comunità ebraiche: il goy(il non ebreo) non può fare neanche lo stagista!.



(nella foto sotto, Il parlamento ebraico in aprtheid)


Nel contempo però gli ebrei perseguono la loro agenda, si proclamano “antirazzisti”(per gli altri)  e promuovono la globalizzazione(per gli altri). Fanno quello che già facevano ai tempi di Orano. Con l’avvento dello stato ebraico poi – stato razzista e nazionalista ebraico a tutti gli effetti – questo separatismo ebraico ha assunto un carattere ancora più marcato e definito.

l’America è oggi la manifestazione più evidente di questa tendenza ebraica, con le sue lobbies sioniste, come l’AIPAC, che controllano il congresso americano - lobby che lavorano per una causa che certamente non è quella del popolo americano - le banche, i  giornali, le televisioni che sono totalmente in mano a questo popolo esclusivista dalle ambizioni spropositate. La lettura de “gli ebrei in italia” è quindi altamente consigliata per chiunque voglia comprendere la natura del razzismo ebraico che oggi, come allora, cerca di avere ragione di tutti i popoli della terra.



Reporter



E' UN LIBRO DELLA LANTERNA !

link ufficiale del libro :



in vendita anche presso Amazon :



in vendita anche presso il negozio di Blooming :